Amazon Web Services

Sicuramente conosciamo tutti quanti Amazon come uno dei più grandi negozi di commercio elettronico del mondo. Iniziò la sua attività di vendita libri online nel lontano 1995 per finire ad oggi che vende praticamente di tutto. Amazon per raggiungere questo obiettivo a livello mondiale non ha dovuto affrontare solo piani di sviluppo che riguardano marketing, logistica e trasporti, ma ha dovuto investire sul sistema informativo e sulla struttura hardware necessaria a gestire il volume di traffico che veniva generato ogni giorno a livello mondiale. Proprio per questo motivo in pochi anni si è ritrovata un’infrastruttura di networking invidiabile e una serie di servizi chiamati “web services” concepiti e basati su affidabilità, scalabilità e velocità.

Se vogliamo capire bene i servizi messi a disposizione per l’ambiente IT, dobbiamo assimilare bene due concetti, uno legato agli Amazon Web Services detti AWS e l’altro sulla struttura di networking mondiale. A seguire su questo articolo vi riporto una descrizione per chiarire meglio alcuni concetti, mentre subito dopo verranno elencati alcuni servizi messi a disposizione da amazon, suddivisi per gruppo, con eventuale collegamento alla guida specifica. Se dopo la lettura avete qualche dubbio o volete scambiare qualche idea con noi iscrivetevi alla Community Cloud AWS.

Definizione di cloud computing

Sono state spese molte parole per cercare di dare una definizione e un’identità propria al termine di cloud computing e molta confusione ancora pervade le nostre menti, arrovellandoci e cercando di capire cosa può essere considerato un cloud e cosa invece no. Sicuramente non tutti i servizi e le tecnologie a cui siamo abituati ad accedere attraverso la rete possono essere definiti dei servizi di cloud computing. Per cercare di definire questo paradigma in costante evoluzione ci viene incontro il National Institute of Standards and Technology (detto NIST) che nell’ottobre del 2011 ha rilasciato la versione finale della definizione del cloud computing e la relativa terminologia associata ad essa, qui di seguito il link ufficiale in inglese (NIST pubblicazione speciale 800-145).

La nascita degli Amazon Web Services

L’idea geniale arriva nel 2006, quando Amazon capisce che la sua infrastruttura e i suoi servizi web, che attualmente vengono utilizzati solo per se stessa, possono essere condivisi con le altre aziende che hanno bisogno di una infrastruttura affidabile per i loro affari. In poche parole incomincia a vendere una tecnologia di cloud computing con molti anni di anticipo rispetto agli altri. Anche la modalità di pagamento è particolare, infatti si paga solo ciò che si utilizza, non ci sono contratti forfettari o abbonamenti fissi come siamo abituati a vedere nelle offerte dei piani di hosting tradizionali, anche qui come avremmo modo di vedere, i vantaggi sono tantissimi e sui grandi numeri si possono risparmiare cifre notevoli rispetto ad una struttura proprietaria.

Struttura di networking mondiale

Amazon mette a disposizione un numero preciso di data center sparsi per il mondo, vengono usati i termini di zona geografica e zona di disponibilità. La prima identifica la zona fisica di dove si trovano i data center delle risorse che vogliamo acquistare, mentre la zona di disponibilità sono i data center ridondanti presenti nella stessa zona geografica. Ad esempio nella zona geografica Europea dell’Irlanda abbiamo 3 zone di disponibilità diverse, mentre nella zona USA Virginia abbiamo la possibilità di scegliere 4 zone di disponibilità. Per molti servizi basterà scegliere la zona geografica e le risorse saranno automaticamente replicate per le varie zone di disponibilità.

AWS edge locations

La scelta della zona geografica su Amazon AWS è molto importante, in quanto influenza la latenza e quindi i tempi di risposta, normalmente è bene scegliere la zona geografica più vicina, i costi per lo stesso servizio sono diversi tra Brasile, USA, Europa, etc. Ci sono alcuni servizi che inizialmente non sono disponibili per tutte le aree geografiche. Per quanto riguarda invece la distribuzione dei contenuti a livello mondiale, ad esempio le risorse statiche o alcuni file multimediali come video in streaming, vengono usate anche le Edge Locations, che sono delle infrastrutture che vengono usate per le funzione specifiche di delivery, in maniera tale da avvicinarsi alle richieste e migliorare i tempi di risposta. Se volete vedere la mappa andate su Amazon Global Infrastructure.

Amazon Web Services

I servizi messi a disposizione ad oggi sono parecchi, anche perchè la sezione AWS di Amazon ogni mese rilascia qualche novità o qualche servizio nuovo. In ogni caso per facilitarne la selezione gli AWS vengono suddivisi in sei differenti gruppi:

Compute: in questo gruppo troviamo tutti i servizi per le risorse di computazione, quindi la gestione di server virtuali in cloud (EC2), il servizio Lambda per l’esecuzione di codice a seguito di eventi su altri servizi AWS o Container Service (ECS) per facilitare la gestione di gruppi di istanze con particolari caratteristiche in comune.

Storage & Content delivery: qui ci sono tutti i servizi che riguardano lo storage e la memorizzazione di dati online di grandi dimensioni. Nell’elenco troviamo il servizio di storage (Amazon S3), uno storage studiato per i backup (Amazon Glacier), una soluzione di collegamento tra il data center aziendale e il cloud (Storage Gateway), la distribuzione di contenuti statici e multimediali su diverse regioni geografiche (CloudFront).

Database: tramite questi servizi possiamo gestire dei database senza dover installare i software specifici sui nostri server virtuali e usufruire della scalabilità automatica di amazon. Possiamo scegliere un database NoSQL fortemente scalabile (DynamoDB), un database relazione come MySQL e Microsoft SQL Server (RDS), sistema di caching RAM (ElastiCache) e un sistema di data warehouse ad altissima velocità (Redshift).

Networking: in questo gruppo troviamo tutti i servizi che riguardano le risorse di rete, quindi la gestione di un DNS con (Route53), le risorse private con server non pubblici e confini di rete personalizzabili VPC (Virtual Private Cloud), connessioni dedicate tra azienda e Amazon AWS con connessione sicure in VPN (Direct Connect).

Administration & Security: gruppo di servizi per la gestione di aspetti che riguardano la gestione generale e il controllo degli accessi tramite politiche di sicurezza. Controllare gli indicatori di performance e attivare delle azioni automatiche (CloudWatch), tenere sotto controllo tutte le chiamate API con (Cloud Trail), controllare e gestire in maniera sicura tutte le autorizzazioni sia di identificazione che di accesso con (IAM), sincronizzare una active directory con (Directory Service), ottenere consigli sulle risorse (Trusted Advisor) e controllare la cronologia completa sulla configurazione con (AWS Config).

Deployment & Management: qui troviamo i servizi per eseguire applicazioni, controllare alcuni aspetti che riguardano più l’aspetto di sviluppo che quello sistemistico. Possiamo creare template per la configurazione di un’ambiente (CloudFormation), eseguire delle applicazioni scritte in diversi linguaggi (Elastic Beanstalk), utilizzare dello sviluppo in ambiente DevOps con (OpsWorks) e automatizzare un Deploy (CodeDeploy).

Analytics: qui troviamo i servizi che effettuano delle analisi basandosi su delle grosse strutture dati e sulla suddivisione del carico di lavoro. Il primo servizio rilasciato per questo gruppo è (Elastic MapReduce) basato su un framework opensource chiamato Hadoops, ideale per  data warehousing e financial analysis. Gli altri servizi che troviamo in questa sezione sono (Data Pipeline) e l’ultimo arrivato (Kinesis).

Application Services: qui troviamo tutti quei servizi che possiamo utilizzare chiamando direttamente delle applicazioni specifiche che girano nel cloud senza dover acquistare istanze EC2 o storage online. Servizio di spedizione posta su grandi volumi (SES), un motore di ricerca (CloudSearch), distribuzione del carico di lavoro tramite code messaggi (SQS), conversioni video (Elastic Transcoder), pianificazione lavori con (SWF) e sviluppo applicazioni in ambiente di bassa latenza per gaming (AppStream).

Mobile Services: in questa sezione ci sono tutti i servizi che possono essere utilizzati da diverse applicazioni mobile per eseguire dei compiti specifici. Ad esempio una gestione completa delle notifiche tra diversi supporti e diversi servizi (SNS), gestione identità per gli accessi e le sincronizzazioni (Cognito), statistiche mobile (Mobile Analytics).

Enterprise Applications: in questo gruppo troviamo alcuni servizi per la gestione delle applicazioni, al momento sono presenti i servizi di Desktop in Cloud (WorkSpaces) e la gestione per i documenti con capacità collaborative (Amazon Zocalo).

Cloud & Compute

Compute & Networking

Amazon EC2 (Elastic Compute Cloud)

Un servizio web che fornisce capacità di elaborazione dati in cloud, fornisce tramite la virtualizzazione la possibilità di scegliere diversi sistemi operativi, servizi e banche dati già pronte. Il servizio può essere gestito tramite una console web o tramite delle API per essere usato in ambiente di programmazione. Amazon EC2 mette a disposizione anche una serie di sotto servizi per la gestione avanzata della nostra istanza virtuale, come ad esempio il bilanciamento del traffico, la funzione di Auto Scaling ed altro ancora.

Amazon Lambda

Un servizio che permette di definire delle funzioni che possono chiamare un particolare codice che deve essere eseguito al verificarsi di un evento sui servizi AWS. Ad esempio se si modifica un file su Amazon S3, se viene inserito un elemento su Amazon DynamoDB o un messaggio che arriva ad una procedura di Amazon Kinesis. La particolarità di questo servizio è che non ci dobbiamo preoccupare della scalabilità, ad esempio non ci interessa se su Amazon S3 avvenga una modifica al secondo o 100.000, le funzioni semplicemente continueranno a funzionare e ad eseguire il codice che gli verrà assegnato.

Storage & Delivery Network

Storage e distribuzione contenuti

Amazon S3 (Simple Storage Service)

Con questo servizio di “storage” è possibile archiviare e recuperare grandi quantità di dati, in qualsiasi momento e da qualsiasi punto del web. Fornisce agli utilizzatori la possibilità di accedere alla stessa infrastruttura di storage dei dati, altamente scalabile, affidabile e veloce che Amazon utilizza per mantenere in funzione la propria rete di siti web. Questo servizio può essere utilizzato anche come forma sicura di backup, sia per gli altri servizi AWS come ad esempio EC2, ma anche come backup per server aziendali.

Amazon Storage Gateway

Questo servizio è dedicato alle aziende, permette di installare nella propria rete locale un software che si occupa della copia fisica dei dischi collegati ai server locali nell’ambiente di storage su S3. Se si dovesse guastare un disco, possiamo ripristinarlo velocemente dal servizio di Amazon S3 e riavviare il sistema al suo funzionamento normale. Se invece dovessimo avere un guasto generale, possiamo avviare delle istanze su Amazon EC2 e ripristinare gli snapshot su volumi EBS, almeno fino al ripristino normale.

Amazon Glacier (backup a basso costo)

A differenza del servizio già esistente di Amazon S3 rappresenta una soluzione low-cost adatta alla memorizzazione di ciò che riguarda le funzioni di backup. Sicuramente è un servizio ottimo per gli ambienti di rete aziendale, ma può essere usato anche per uso personale al posto di altri servizi come ad esempio Dropbox, l’importante è capirne bene le differenze e controllare la tabella dei costi. Questo servizio è stato studiato per la memorizzazione di informazioni che normalmente non devono essere scaricate, se non per problemi di recupero informazioni. Se usato in questa maniera, i prezzi sono molto vantaggiosi e il costo è molto più basso rispetto ad S3, il quale è ottimizzato per la pubblicazione dei contenuti e non solo per la loro memorizzazione.

Amazon CloudFront

CloudFront è un servizio web per il “content delivery” cioè la distribuzione di contenuto statico o in streaming ad alta velocità e con bassa latenza. La configurazione è molto semplice dato che è collegato automaticamente al servizio di Amazon S3 basta associare la risorsa che abbiamo memorizzato in un nostro buckets S3 al servizio CloudFront e automaticamente la risorsa sarà replicata nei “edge point” sparsi nel mondo, i quali verranno utilizzati per far fronte alle richieste che si troveranno geograficamente più vicine, quindi abbassando drasticamente la latenza generale.

Cloud & Database

Cloud & Database

Amazon RDS (Relational Database Service)

Un servizio web che offre la gestione completa di un database relazionale come MySQL, Oracle, Microsoft SQL, etc, etc direttamente nel cloud e con cui è possibile integrare gli altri servizi AWS, oltre alla semplificazione delle attività di backup, ridimensionamento e patching. Con questo servizio non dobbiamo installare e configurare un software di database sulle nostre istanze EC2, non dobbiamo preoccuparci dell’allineamento dei dati e tanto meno della scalabilità in base al numero delle richieste effettuate. Tutti questi aspetti verranno gestiti automaticamente dal servizio di Amazon RDS.

Amazon DynamoDB

Questo servizio permette la gestione completa di un database NoSQL in un’ambiente di cloud computing. Un binomio eccezionale per la scalabilità e l’eliminazione di alcuni limiti presenti nei database relazionali. Questo servizio nasce dopo 15 anni di esperienza con SimpleDB e Dynamo usati nel sito di Amazon.com, i quali avevano comunque dei limiti sulla dimensione del dataset. Il servizio di DynamoDB non avrà limiti di dimensione e replicherà automaticamente i dati su tre data center differenti. Il servizio ci svincola anche dalle problematiche di backup e recovery.

Amazon ElastiCache

Con questo servizio possiamo gestire in maniera semplice una funzionalità complessa come un cluster di caching RAM. Questo servizio è completamente compatibile con il cluster di Memcached. Infatti su un cluster Memcached bisogna affrontare dei passaggi sistemistici abbastanza complessi, oltre al fatto che viene richiesta molta manutenzione di controllo e verifica in generale. Con il servizio di Amazon ElastiCache tutta questa gestione diventa molto più semplice e incredibilmente scalabile. Si possono generare con pochi click server di cache con oltre 200G di RAM disponibile.

Amazon Redshift

Con questo servizio possiamo crearci in pochissimi minuti un sistema di data warehouse ed eseguire tutte le query SQL di database che necessitiamo. Con questa soluzione si possono abbattere tutti i costi iniziali di un sistema data warehouse ed evitare tutte le complessità legate a questa tipologia di soluzione. Infatti utilizzando il servizio di Redshift possiamo pensare solo alla memorizzazione dei nostri dati sul cloud di AWS e non preoccuparci della complessità legata alla struttura hardware e alle problematiche di scalabilità e mantenimento di una infrastruttura costosissima.

Cloud & Networking

Amazon VPC (Virtual Private Cloud)

Un collegamento sicuro tra l’infrastruttura di un’impresa e la nube AWS. Amazon VPC permette alle aziende di connettere le proprie reti alle risorse su Amazon Web Services attraverso la VPN (virtual private network), così da poter espandere le funzioni tramite la tecnologia cloud. Ad esempio potremmo demandare alcune funzioni di elaborazione molto pesanti a dei server avviati nel cloud, che comunque saranno raggiungibili solo dalla nostra rete interna e accessibili solamente dagli account dell’azienda.

Amazon Direct Connect

Sappiamo benissimo che uno dei punti deboli per il cloud in azienda, specialmente in Italia, è il collegamento e la banda internet, infatti i servizi di Amazon vengono molto apprezzati quando si tratta di risorse pubbliche mentre vengono visti più problematici quando bisogna implementare una rete privata con collegamenti VPN in cloud. Per le aziende che necessitano di un collegamento sicuro è possibile creare una linea diretta tra l’azienda e il data center di Amazon più vicino, senza passare per internet.

Amazon Route 53

Route 53 è un servizio DNS veloce ed affidabile per poter gestire la rete aziendale o le risorse presenti in Amazon Web Services come Amazon EC2 o S3. Con questo servizio potete gestire un numero illimitato di domini ed usare anche delle feature avanzate di Load Balancing, utilizzando la tecnica del Weighted Resource Record Sets. Ovviamente potete usare questo servizio anche per una vostra rete privata o per la gestione dei vostri domini che avete presso altri register. Sono previste anche le opzioni avanzate di controllo Health Check e la possibilità di comprare o trasferire domini.

Administration & Security

Directory Service

Questo servizio consente di collegare le risorse su AWS tra un’ambiente on-premise di Microsoft Active Directory e uno stand-alone presente nel cloud. La connessione a una directory locale è semplice, e una volta stabilita la connessione, tutti gli utenti possono accedere alle risorse e alle applicazioni tramite le credenziali aziendali esistenti. È anche possibile lanciare delle directory basate e gestite su Samba in pochi minuti, rendendo più semplice la gestione dei carichi di lavoro di Windows utilizzando il cloud Amazon.

Amazon (IAM) Identity and Access Management

Tramite questo servizio è possibile controllare e gestire in maniera sicura l’accesso ai servizi e alle risorse AWS da parte dei propri utenti. Usando IAM è possibile creare e gestire utenti e gruppi in AWS e utilizzare le autorizzazioni per consentire e/o negare gli accessi alle risorse AWS. Il servizio IAM permette anche l’integrazione con gli utenti esistenti nella propria rete aziendale, inoltre mette a disposizione una serie di API per la personalizzazione e la gestione delle autorizzazioni tramite dei programmi procedurali, sarà possibile gestire utenti, ruoli, permessi e credenziali.

Trusted Advisor

Con questo servizio è come avere un esperto di cloud personale, ti aiuta a migliorare le risorse seguendo delle best practice. Ispeziona l’ambiente AWS e trova le opportunità per risparmiare denaro, migliorare le prestazioni e l’affidabilità del sistema, o contribuire a colmare le lacune di sicurezza. Dal 2013, i clienti che lo usano hanno ottenuto oltre 1,7 milioni di raccomandazioni e realizzato più di $ 300 milioni di riduzione sui costi.

Cloud Trail

AWS CloudTrail è un servizio web che registra tutte le chiamate API degli AWS generate da qualsiasi sorgente come console o applicazioni e scrive dei file di log. Vengono registrate la tipologia delle chiamante, l’ora delle chiamate, l’indirizzo IP di origine, i parametri di richiesta e gli elementi di risposta restituiti dal servizio AWS. Lo storico delle chiamata AWS API prodotto da CloudTrail consente un’analisi completa riguardo la sicurezza e di tracciare il cambiamento delle risorse AWS.

AWS Config

Questo è un servizio completamente autogestito che fornisce un inventario delle risorse, elenca la cronologia delle configurazioni e le notifiche di qualsiasi modifica per abilitare la sicurezza e la governance. Con Config è possibile scoprire le risorse esistenti, esportare un inventario completo con tutti i dettagli di configurazione e determinare sempre come e quando una risorsa è stata configurata in un qualsiasi periodo di tempo.

Amazon CloudWatch

Uno degli aspetti fondamentali da tenere sotto controllo dopo aver sviluppato un’applicazione o un servizio web è quella di controllare le performance tramite un monitoring, non solo per quello che riguarda l’utilizzo dei dischi o della CPU, ma per molti altri parametri. Amazon CloudWatch è la soluzione di monitoring e allarmistica di Amazon Web Services. L’utilizzo di Simple Notification Service (SNS) permette l’invio degli allarmi tramite diversi supporti che possono essere attivati al raggiungimento di una soglia prestabilita, quindi essere avvisati immediatamente.

Deployment & Management

Sviluppo e Management

Amazon Elastic Beanstalk

Il servizio di Amazon EC2 mette a disposizione solo potenza computazionale, la quale una volta configurata dal punto di vista sistemistico e con l’aggiunta di software specifico, può far girare qualsiasi applicazione. Per molte persone questo si traduce in un’inconveniente, perché bisogna farsi carico di tutte le problematiche legate alla configurazione e all’avvio dell’istanza virtuale prima ancora di preoccuparsi dell’applicazione. Proprio per questo Amazon ha sviluppato Elastic Beanstalk, che permette di caricare su AWS direttamente l’applicazione senza preoccuparsi di altri aspetti. In questo momento i linguaggi di supportati sono .NET, JAVA e PHP.

OpsWorks

OpsWorks è un servizio di gestione delle applicazioni creato per agevolare chi utilizza un modello di sviluppo DevOps, ulteriori info su wikipedia. OpsWorks può scalare in maniera automatica l’applicazione e mantenere in salute l’infrastruttura sostituendo le istanze che si bloccano. OpsWorks a differenza di Beanstalk offre maggiore flessibilità e controllo, consentendo di personalizzare i tipi di server e servizi impiegati.

Amazon CloudFormation

Con Clouformation è possibile creare dei template utilizzando una struttura JSON che permettono la creazione di configurazioni predefinite, le quali possono essere usate per avviare e configurare delle risorse AWS che servono ad un’applicazione. Ad esempio potremmo preparare una template che configuri la partenza di una nuova istanza con uno specifico sistema operativo, decidere i software da installare e avviare dei servizi aggiuntivi. Ad oggi sono presenti diversi template per configurazioni di ogni tipo, ad esempio possiamo trovare template per WordPress, Drupal e Joomla.

AWS CodeDeploy

Questo è un servizio consente di automatizzare il deploy di un’applicazione presente su delle istanze EC2. AWS CodeDeploy semplifica e rende più veloce il rilascio delle nuove funzionalità, consente di evitare tempi di inattività durante la distribuzione, nonché di gestire la complessità legata all’aggiornamento delle applicazioni. È possibile utilizzare questo servizio per automatizzare le distribuzioni, eliminando la necessità di operazioni manuali, soggette a errori, e la gestione della scalabilità in modo da utilizzare sempre la stessa tecnica sia per poter distribuire il software ad una istanza o a migliaia.

Cloud & Analytics

Cloud Analytics

Elastic MapReduce

MapReduce è un framework introdotto da Google per la computazione distribuita su grandi quantità di dati in cluster di computer. Il nodo Map() prende la richiesta del problema e l’algoritmo di risoluzione, lo suddivide in tanti sotto-problemi differenti e li distribuisce a nodi diversi. Il nodo Reduce() prende le risposte di tutti i sotto-problemi e prepara la risposta. In Amazon è possibile sperimentare questa tecnica con tutti i nodi di cui abbiamo bisogno e testare la velocità del nostro algoritmo di risoluzione.

Amazon Kinesis

Questo è un servizio completamente gestito per l’elaborazione in tempo reale dei dati in streaming su grande scala. Amazon Kinesis può continuamente catturare e memorizzare terabyte di dati provenienti da centinaia di migliaia di fonti, come ad esempio, siti web, transazioni finanziarie, social media etc, etc. Con Amazon Kinesis Client Library (KCL), è possibile costruire applicazioni e utilizzare i dati in streaming per alimentare dashboard in tempo reale, generare avvisi, implementare dinamiche per prezzi e pubblicità.

Data Pipeline

Questo è un servizio web che consente di elaborare e movimentare dati tra i diversi servizi AWS e da fonti di dati on-premise a intervalli specifici. Con AWS Data Pipeline è possibile accedere ai propri dati, trasformarli, elaborarli e trasferire poi il risultato ai vari servizi: Amazon S3, RDS, DynamoDB o MapReduce (EMR). Con AWS Data Pipeline, è possibile definire flussi di lavoro basati sui dati di modo che le attività correnti dipendano dal completamento e dallo stato delle attività precedenti.

Application Services

Application Services

Amazon SQS (Simple Queue Service)

Amazon SQS è uno dei primissimi servizi rilasciati da Amazon che permette tramite delle code messaggi presenti su uno o più server la distribuzione delle operazioni e quindi del carico di lavoro. Ad esempio potremmo avere un server che analizza una pagina web ed inserisce in una coda dati i riferimenti a tutte le immagini presenti in questa pagina, la coda viene analizzate da una serie di altri server che possono dividersi il carico di lavoro e marcare alla conclusione il messaggio come elaborato.

Amazon SWF (Simple Workflow Service)

Tramite questo servizio è possibile creare un controllore di flusso per coordinare l’esecuzione di vari task secondo una logica predefinita in ambiente cloud. Questa particolarità permette il risparmio sulla scrittura di codice complesso che dovrebbe tenere sotto controllo tutte le fasi di elaborazione di un workflow che però è gestito da diverse macchine e diversi ambienti di elaborazione. Il servizio di Simple Workflow si prende carico di questa complessità e deciderà automaticamente i task da elaborare in base alle singole risposte di ogni singola unità di elaborazione.

Amazon AppStream

Un servizio dedicato agli sviluppatori di applicazioni e giochi che potranno eseguire i loro programmi direttamente nei server presenti in AWS. Per gli sviluppatori questo servizio rappresenta una grande occasione, infatti potranno seguire i progetti anche da remoto e con postazioni anche poco performanti. Sarà possibile gestire gli eventi di input, come ad esempio il mouse, la tastiera, il controller, il touch screen e molto altro ancora.

Amazon Elastic Transcoder

Amazon Elastic Transcoder è un servizio degli Amazon Web Services che permette la conversione video nel cloud, ovviamente non è un servizio adatto alla conversione di filmati personali, che possiamo fare con un qualsiasi software installato direttamente sul nostro PC, qui parliamo di sviluppare un’applicazione web capace di convertire in diversi formati un video immesso come file di input. Questa particolarità renderebbe semplice la visualizzazione di un video memorizzato nel nostro cloud tra differenti device come ad esempio smartphones, tablets e PCs e molte volte anche a seconda dei browser.

Amazon SES (Simple Email Service)

Questo servizio permette l’invio di email tramite l’infrastruttura AWS, senza la necessità di server o postazioni dedicate. Questo è sicuramente un servizio dedicato alle aziende che devono fare azioni di Marketing tramite posta elettronica o devono gestire grandi mailing list. Chi utilizza il servizio EC2 può usufruire di 2000 email gratuite al giorno.

Amazon CloudSearch

Questo servizio permette agli utenti di ricercare contenuti all’interno di applicazioni o siti web in modo rapido ed efficace. La tecnologia CloudSearch è la stessa utilizzata da Amazon.com per le ricerche legate ai suoi prodotti, il servizio cerca di rendere gli sviluppatori, che desiderano integrare la ricerca nei loro siti, più liberi e svincolati dalle logiche dei motori di ricerca pubblici. Utilizzando questo servizio, gli sviluppatori potranno creare un proprio dominio di ricerca e memorizzare tutte le informazioni in un database e personalizzare tutte le query di ricerca con la lista dei risultati.

Mobile Services

Amazon Cognito

Questo è un servizio che semplifica il salvataggio dei dati degli utenti, come le preferenze delle app o lo stato attuale di un gioco. È possibile fare tutto questo senza scrivere codice backend e senza gestire una qualsiasi infrastruttura. È possibile salvare i dati dell’utente in locale sui dispositivi in modo che le applicazioni funzionino anche quando questi non sono in linea. È anche possibile sincronizzare tutti i dati tra dispositivi diversi, legati allo stesso utente, in modo che siano coerenti su qualsiasi dispositivo utilizzato.

Amazon SNS (Simple Notification Service)

Questo servizio è un componente molto importante dei servizi AWS e permette la notifica dei messaggi tramite diversi supporti. E’ stato aggiunto il supporto SMS mentre sono attivi da tempo Email, code dati e messaggistica HTTP/HTTPS. Ad esempio, la notifica tramite questo servizio è molto utile quando si strutturano sistemi in cluster, infatti è possibile, tramite questo componente, ricevere informazioni sullo stato di servizio da parte degli altri componenti e reagire di conseguenza.

Amazon Mobile Analytics

Con questo servizio è possibile raccogliere, visualizzare e comprendere i dati di utilizzo di un’applicazione su larga scala. Molte soluzioni di analisi legate alle app mobili danno le statistiche dopo diverse ore  dal verificarsi degli eventi. Questo servizio è progettato in modo tale da fornire un report completo dopo solo 60 minuti dalla ricezione dei dati. In questa maniera è possibile reagire e soluzionare molto più rapidamente.

Enterprise Applications

Application Services

Amazon WorkSpaces

Questo servizio è una valida alternativa alle strutture basate su VDI (Virtual Desktop), infatti mette a disposizione un’ambiente completo di desktop in cloud dove è possibile scegliere diversi tipi di configurazione. Amazon WorkSpaces supporta anche l’utilizzo del servizio active directory della Microsoft per l’autenticazione degli utenti. Viene messa a disposizione anche una funzione per effettuare ogni 12 ore un backup su Amazon S3.

Amazon Zocalo

Questo servizio è una soluzione di storage documentale che aggiunge anche funzioni di collaborazione tra i diversi utenti dell’azienda. Una volta memorizzati i documenti in questo servizio è possibile consultarli da diverse piattaforme. Infatti, oltre alla classica applicazione web, possiamo utilizzare tutti i device Android e iOS. È possibile inserire qualsiasi formato di file ma al momento solo alcuni possono essere aperti direttamente nel web senza utilizzare l’applicazione originale dedicata al formato specifico.

Commenti

    1. Servizi da provare immediatamente sono Amazon Aurora per vedere la differenza con MySQL, CodeDeploy per allineare le applicazioni sulle istanze EC2 e per ultimo CodeCommit per condividere i sorgenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>